Uomo maltratta gli anziani genitori, arrestato a Rapallo

Uomo maltratta gli anziani genitori, arrestato a Rapallo13/05/2008 Rapallo Commisariato Ps

I due anziani genitori avevano sopportato le minacce e gli insulti del figlio, le urla e spesso anche gli spintoni. Tutto ciò fino a quando, esasperati, sconvolti ma soprattutto stanchi dal comportamento di chi non riusciva a fare i conti con il proprio problema, ovvero l’alcol, hanno chiesto aiuto al commissariato di polizia di Rapallo. Gli uomini della polizia hanno dato il via all’indagine. Sabato sono riusciti ad arrestare l’uomo, di 47 anni e residente a Rapallo, per maltrattamenti in famiglia. A emanare nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stato il giudice per le indagini preliminari Cinzia Perroni, del tribunale di Genova. Mentre a coordinare l’inchiesta è stato il sostituto procuratore Patrizia Petruziello.

L’uomo ora arrestato sarà interrogato. Molto probabilmente il suo avvocato, Simone Vernazza, chiedarà che l’uomo possa realizzare e affrontare un percorso di recupero in comunità. Così invece di essere spedito in una cella verra mandato in un adeguata struttura capace di seguirlo e portarlo lontano dall’alcol. Ma la valutazione di questa proposta spetterà a chi di dovere , il giudice.

Sono stati i genitori dell’uomo a rivolgersi alla polizia. Essi però non hanno realizzato una denuncia formale. Infatti si trattava più di una richiesta d’aiuto, per cercare di aiutare il figlio che, quando beve, perde il controllo anche nei loro confronti, minacciandoli e insultandoli pesantemente. I genitori dell’uomo hanno rispettivamente 77 anni il padre mentre la mamma ha 72. Lui vive a casa con loro.

 

Be the first to comment on "Uomo maltratta gli anziani genitori, arrestato a Rapallo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.